Riabilitazione del pavimento pelvico: ecco quando è utile

Riabilitazione del pavimento pelvico: ecco quando è utile

Quella del pavimento pelvico è una struttura molto complessa, caratterizzata da muscoli e legamenti che con il tempo possono danneggiarsi.

Il pavimento pelvico permette tantissime funzioni, dalla minzione all’attività sessuale ma anche del parto, nel caso delle donne. il danneggiamento del pavimento pelvico successivo al periodo del parto è causato da una perdita fisiologica del riflesso che consente la contrazione involontaria dei muscoli pelvici durante semplici azioni, come il tossire.

Un malfunzionamento di questa zona potrebbe determinare una cattiva qualità della vita.

Una delle conseguenze potrebbe essere l’incontinenza urinaria, che può essere distinta in:

  • Incontinenza da sforzo, che si verifica, per esempio, nel momento in cui si tossisce;
  • Urgenza/frequenza, nel momento in cui si sente la necessità frequente di andare in bagno;
  • Mista.

Questo problema colpisce per lo più il genere femminile ma anche gli uomini ne sono interessati, a seguito di alterazioni prostatiche.

La fisioterapia ha un ruolo molto importante nella riabilitazione del pavimento pelvico e della regione perianale. Questo percorso si divide in tre fasi:

  • La prima prevede lo studio dello stato della propria muscolatura;
  • Il secondo è caratterizzato da esercizi e allenamenti mirati e localizzati;
  • La terza si ha nel momento in cui la muscolatura riprende a funzionare correttamente durante le normali attività quotidiana.

Tutte le sedute saranno costruite sulle esigenze del paziente, seguendo i suoi tempi e quelli della riabilitazione muscolare.

Affidati agli specialisti dei centri BENEFISIO, per restituire piena funzionalità e benessere fisico al tuo corpo.

Top