Cifosi o dorso curvo: cos’è e come si cura

Cifosi o dorso curvo: cos’è e come si cura

Si definisce cifosi la curva fisiologica assunta dalla colonna vertebrale e, nel linguaggio comune, designa un’accentuazione patologica di questa curvatura.

Oggi, però, questo termine è stato sostituito con altre espressioni più tecniche, come “dorso curvo”, “ipercifosi” o “cifosi patologica”.

Il dorso curvo (o ipercifosi), è una condizione che interessa la parte bassa della colonna e, per questo motivo, è anche conosciuta con il termine di “cifosi dorso-lombare”.

Nel bambino, però, questa patologia non è preoccupante, in quanto, mantiene naturalmente una posizione rilassata, con spalle in avanti e acutizzazione della cifosi toracica e della lordosi lombare. Se, tuttavia, con la crescita questa situazione non tende a migliorare, potrebbe strutturarsi, rendendo difficile la correzione volontaria.

Ma quali sono le principali cause del dorso curvo? Solitamente, il tutto è riconducibile a una scorretta postura protratta nel tempo che prende il nome di “dorso curvo astenico”. Questa condizione interessa anche quei pazienti che sono affetti da lassità legamentosa e ipotonia muscolare. Esiste, però, anche un dorso curvo congenito, determinato da anomalie vertebrali con curva rigida.

Per poter individuare il dorso curvo, è utile sottoporsi a una visita specialistica, attraverso la quale verranno attivati dei test di valutazione clinici.

Per quanto riguarda, invece, la cura, ovviamente la tipologia di trattamento varia in base alla condizione clinica del paziente. Sicuramente la fisioterapia e la ginnastica posturale sono le migliori alleate per risolvere il problema, soprattutto in fase adolescenziale e nei casi meno gravi.

In caso di curve di media gravità, invece, si ricorre a corsetti ortopedici, associati a esercizi specifici.

Affidati agli specialisti dei centri BENEFISIO, per restituire piena funzionalità e benessere fisico al tuo corpo.

Top