Artrosi al ginocchio: come riconoscerla e i trattamenti efficaci

Artrosi al ginocchio: come riconoscerla e i trattamenti efficaci

Il ginocchio è un’articolazione che si trova a dover affrontare diverse sollecitazioni esterne dovute al lavoro, allo sport e alla postura.

Con l’avanzare degli anni, però, queste attività possono causare modifiche nel corretto funzionamento e nell’integrità del ginocchio, dando vita a una malattia cronico-degenerativa delle articolazioni, conosciuta con il nome di artrosi.

L’artrosi al ginocchio interessa più di due milioni e mezzo di italiani e, in particolare, una buona percentuale è caratterizzata dai pazienti che hanno oltre i 75 anni d’età.

Per quanto riguarda i sintomi, possono presentarsi in qualunque momento della giornata e durante qualsiasi attività. Ciò che si avverte è una sensazione di dolore, soprattutto nei momenti in cui il ginocchio è particolarmente sollecitato, come salire e scendere le scale, sollevare pesi o fare una semplice passeggiata.

I sintomi si presentano in maniera lenta e a intervalli, fino alla comparsa di alcune evidenti alterazioni, come gonfiore e scricchiolii.

Durante la giornata, è principalmente nella notte che si sente maggiore dolore, soprattutto se il paziente si trova a uno stadio avanzato di artrosi al ginocchio. In questi casi, la limitazione non è più solo strutturale ma anche funzionale, che causa un ostacolo nel movimento, fino a portare il soggetto a zoppicare, provocando problemi anche alle altre articolazioni, tra cui anche e schiena.

La degenerazione può arrivare a tal punto da portare il paziente a una totale immobilità.

Tra i fattori di rischio principali rientrano, indubbiamente, la predisposizione genetica, la vecchiaia, il sovrappeso, la sedentarietà o lo sport eccessivo e inadeguato.

Per quanto riguarda la diagnosi, questo è un aspetto fondamentale, in quanto può mettere in evidenza segni importanti della patologia.

La diagnosi può basarsi su esami come una radiografia ma anche su esami clinici/fisici in grado di analizzare i sintomi e le capacità di movimenti del paziente.

Il trattamento dell’artrosi al ginocchio, infine, deve essere costruito sulla base delle esigenze del paziente e non devono basarsi esclusivamente su antinfiammatori o analgesici.

Per questo, ricorrere alla fisioterapia può essere il modo migliore per tenere sotto controllo l’aspetto motorio. Infatti, grazie a manovre particolari e ad apparecchiature all’avanguardia, come la tecarterapia e la laserterapia, è possibile controllare l’articolazione del ginocchio e il tono-trofismo muscolare. Questi ultimi, sono parametri importantissimi e da tenere sempre sotto controllo per poter trovare una soluzione all’artrosi al ginocchio.

Affidati agli specialisti dei centri BENEFISIO, per restituire piena funzionalità e benessere fisico al tuo corpo.

Top